I METALLI DI AUTOMATON- tradotto!

Tutorials su come dipingere

Moderators: DocItalicus, Ul'ryèn, Helo, DragonPaint, rapaz, EmptyV, franciuus, Koffing, rusto, Tomazsus, King Kender

Postby automaton » Sat Dec 15, 2007 9:17 am

*hello everyone, I have written this article, but I am afraid it is in English (of course!) It would be fantastic is someone could translate for me - are you around Tomazsus? ^^ If you do translate, then either send me the text so that I can replace the English in the original post, or get one of the mods to edit this message and replace English with Italian. Thanks everyone!*


Metallici

Quasi dal giorno in cui ho trovato la comunità in rete, sono stato un grande ammiratore dei fantastici metallici visti dai pittori di miniature come Allan C, Cyril, Mathieu_l, e naturalmente il gran maestro del metallo, NANO :D Ho provato a lungo ad emulare i loro eccellenti risultati, e recentemente ho ricevuto alcune domande circa la mia tecnica dei metallici, quindi ho pensato che potrebbe essere giusto scrivere un articolo su alcune delle cose ho imparato circa i metallici.

Metallici o MNM? Una breve discussione.

Molti pittori sembrano avere una forte preferenza per il metallici o il MNM, ma più ci penso e meno logico sembra favorire un metodo sull'altro. Poiché sto pitturando più e più modelli, i metodi di applicazione delle due tecniche - metallici e MNM – si sono avvicinati, fino a che non ho raggiunto un punto in cui i due sono diventati essenzialmente uno. Ma come siamo arrivati ad avere una così netta distinzione tra le due tecniche ed il modo in cui vengono viste?

Penso che una delle ragioni per cui MNM sia diventato così popolare alcuni anni fa è che la tecnica dei metallici non venisse usata correttamente. Era molto facile cadere nella trappola di trascurare le zone del metallo sulle miniature quando si usavano i metallici; un po' di inchiostro e un punto di lumeggiatura con mithril erano una procedura abbastanza standard (lo era per me nei tempi che furono), e questo ha significato che ci si fidava troppo delle proprietà ‘luccicanti’ della vernice metallica in sé per ottenere l'effetto finale.

Tuttavia, quando il MNM è salito in cattedra, d’un tratto erano comparsi questi metalli con contrasto ed illuminazione reali, qualcosa che non veniva usato molto nei metallici, ma è essenziale nel pitturare un buon MNM. Così era naturale che il MNM diventasse popolare, perché ha offerto un’occasione per raggiungere finalmente un gran risultato sulle zone del metallo, da abbinarsi al sempre più impressionante lavoro fatto su altre parti non metalliche delle miniature.

Ma non deve essere necessariamente così - se i metallici sono usati correttamente, penso che possano fornire tanto contrasto quanto il MNM... e hanno il valore aggiunto di una ‘dimensione’ extra che può essere usata per creare il contrasto: il ‘luccichio’.


Teoria

Secondo me la chiave per pitturare dei buoni metallici è di considerarli ed avvicinarsi a loro esattamente come se fossero MNM. Ciò significa che l’attenzione dovrebbe essere sulla creazione di un contrasto molto forte fra le zone scure che ricevono poca luce, ed i punti molto luminosi in cui la luce colpisce direttamente la superficie. Dipingendo le ombre e le lumeggiature sulla miniatura noi simuliamo l'effetto della luce che colpisce la superficie da una determinata direzione - dall'alto verso il basso o ‘luce zenitale’ è il metodo base, convenzionale. Così quando si pittura con i metallici, come con qualunque altra superficie, è molto importante che sia chiara sin dall'inizio la direzione da cui verrà la luce, di modo che potete pitturare luce ed ombre di conseguenza.

La differenza principale tra pitturare i metallici ed il MNM è l'applicazione delle lumeggiature. Con il MNM, le lumeggiature sono dipinte fino ai ‘punti di luce’, quasi fino al bianco puro, per ottenere il massimo contrasto tra luci ed ombre e simulare l'effetto riflettente (lucentezza) sulla superficie. Ma con i metallici naturalmente non possiamo usare il bianco per lumeggiare; lo sostituiremo invece con il colore metallico più chiaro che abbiamo ed useremo questo allo stesso modo per ottenere il massimo contrasto. Ma proprio qui è il principale vantaggio dei metallici: siccome stiamo usando la vernice metallica per applicare i punti luminosi, possiamo ottenere un contrasto non soltanto fra ombre e luci della mini, ma anche fra ‘lucentezza’ e ‘opacità’ (piattezza).

Questa è la dimensione nell’uso dei metallici che spesso viene trascurata e che può rovinare i tentativi di raggiungere il contrasto giusto, impedendo la giusta definizione dei particolari sulle zone metalliche.
Quindi, ciò che sto tentando di dire è che per ottenere il meglio dalla pittura con i metallici dobbiamo avere le parti lucenti e lucide nelle lumeggiature e le zone scure e opache (piatte) nelle ombreggiature. Per fare questo dobbiamo mettere da parte gli inchiostri e piuttosto useremo delle lavature di vernice normale (molto diluita) per scurire una base metallica. Il problema con gli inchiostri è che sono trasparenti; non importa quanti strati vengono applicati, la superficie rimarrà semi-trasparente. Con le vernici invece l'opacità del colore può essere gradualmente aumentata con l’aggiunta di strati, per concludersi con una superficie scura completamente opaca (piatta!) nelle ombre. Una volta che il metallo è ombreggiato e la lucentezza è tolta nelle zone adatte, possiamo tornare alle vernici metalliche per applicare le lumeggiature. Questa è la teoria di base che sta dietro la tecnica.


La teoria messa in pratica

Ok, basta parlare, è tempo di mostrare alcune immagini! Ho dipinto una mini con i metallici - Kelian Durak di Cadwallon, della Rackham – per provare a dimostrare le idee che ho spiegato. Solitamente preferisco usare il MNM per le miniature Rackham (per tradizione!), ma ho pensato di rompere quella convenzione stavolta, perché l'armatura di Kelian sembrava una buona occasione per usare il metallici.

In primo luogo, lasciatemi dire che i colori che ho scelto dipendono interamente dallo schema generale che avevo progettando per il resto della mini. Non c’è regola che imponga di usare questi colori, ogni schema di colori funzionerà benissimo - se vi assicurate che le parti ombreggiate sono ben scure. I colori che ho scelto sono giusto un esempio; siate creativi!

Prima di cominciare con la pittura, qualche parola sulla preparazione. È un po’ una diversione, ma ho pensato di sfruttare l’occasione per mostrare una foto con una mini direttamente dal blister e una mini pronta per il primer a confronto. Per preparare una mini, comincio col rimuovere le linee di fusione e gli sfoghi con una lama, poi uso la lima per lisciare tutte le zone grezze che posso raggiungere. Poi uso delle piccole strisce di carta vetrata fine, attaccate all'estremità di uno strumento (come un’asticella d'ottone appiattito) per smerigliare il più possibile la mini. Poi uso delle spazzole a setole rigide tipo da dremel per spazzolare vigorosamente a mano la mini. Per concludere lavo la mini in acqua calda con uno spazzolino da denti, usando un po’ di detersivo per piatti liquido.

Image

In questa foto potete vedere che la mini preparata a destra è molto più lucida e significativamente più scura di colore – vista dal vivo, la differenza è notevole. So che può essere una seccatura, ma penso che se potete ottenere un tale cambiamento con appena un po’ di lavoro, allora deve fare sicuramente bene - ottenere una superficie più liscia su cui lavorare rende la pittura molto più facile (e più piacevole!).


Ora passiamo infine alla pittura! Ho cominciato con una base di GW Boltgun sopra un undercoat grigio medio (in questo caso ho utilizzato il Tamiya ‘surface primer’). Come sempre, ho aggiunto una po’ di acqua alla vernice ed ho verniciato 2 o 3 strati sottili piuttosto che uno strato spesso.

Image



Ho cominciato poi a scurire il metallo aggiungendo un po’ di colore. Volevo qualcosa d’insolito, quindi ho deciso di cominciare con un colore viola-blu chiaro, fatto seguendo lo spettro, diventando più scuro attraverso il rosso, l'arancio ed infine un nero-giallo molto scuro.

Il primo colore che ho usato era un colore viola, qualcosa di simile all’ice blue GW + P3 Sanguine Highlight. Potete vedere il colore sulla paletta nell’angolo superiore della foto. Nella foto della paletta ho inoltre provato a mostrare la consistenza della vernice, includendo una parte della carta da cucina (tovagliolo di carta) dove ho pulito il pennello dopo averlo immerso nella vernice. Spero che questo possa dimostrare che la vernice è molto diluita - deve essere talmente diluita che soltanto un accenno di colore sarà visibile sulla superficie ogni volta che lo applicate alla miniatura. Vogliamo applicare molto gradualmente il colore con molti strati di lavature, aumentando l'opacità lentamente. Uso solo acqua per diluire la mia vernice.

Nel pitturare in questo modo è importante far uscire dal pennello il più possibile la vernice eccedente passandolo su un pezzo di carta da cucina o simile, prima di spostarlo sulla mini. Sicuramente non desiderate alcun fluire o stagnamento della vernice sulla superficie della mini. Non è una lavatura grezza su tutta la superficie, è invece molto più controllata. Si tratta di applicare strati molto sottili alla superficie, spostando il pennello verso le ombre dalle zone luminose verso quelle oscure. Gli strati dovrebbero essere così sottili che si asciugano rapidamente in alcuni secondi. Se fate correttamente questo, eviterete il problema dei segni macchiati o dall’alone di colore che solitamente vengono lasciati dalla vernice diluita - gli strati dovrebbero essere applicati così sottilmente che non c’è possibilità che il pigmento della vernice si muova o fluisca e si depositi irregolarmente. Se desiderate più informazioni su questa tecnica, ho scritto un altro articolo specifico, che potete vedere qui: http://www.mainlymedieval.com/ozpainter ... 49&start=0

Questa è dunque la foto della prima ombreggiatura, dove ho applicato qualche lavatura con il primo colore viola.

Image



Ho poi rifatto lo stesso processo, stavolta con un colore ottenuto dalla mescola di P3 Sanguine Highlight e GW Dark Flesh. Anche stavolta ho usato la stessa consistenza della vernice e la stessa tecnica.

Image



Seguito dal puro GW Dark Flesh.

Image



E nuovamente, con VMC Hull Red.

Image



Poi con VMC Hull Red più un po' di P3 Bloodstone ed un tocco di nero.

Image



Poi con P3 Bloodstone e un po' di più di nero.

Image



Poi P3 Bloodstone, un po' di GW Snakebite Leather ed ancora più nero.

Image



E per finire, con GW Snakebite Leather e nero – una mescola molto scura.

Image



L'ombreggiatura e la colorazione del metallo è ora finito, ed è tempo di iniziare con la fase della lumeggiatura. A questo punto è molto importante avere ben chiaro quali sono le parti che saranno chiare e quali scure, cioè dove cadranno le ombre e dove i punti di luce.

La prima cosa da fare è riportare parte del carattere metallico sull'armatura. La superficie può spesso apparire piatta e senza vita dopo la fase dell'ombreggiatura, perché il colore è stato apportato con tanti strati e quindi la maggior parte del ‘metallo’ non è visibile attraverso questi. Per riportare quindi un po' dell'aspetto metallico, possiamo pitturare l'intera area con alcune lavature di strati molto sottili e molto diluiti, riportando così alcune delle particelle metalliche sparite. Per fare ciò ho usato il colore di base, GW Boltgun Metal.

Image



Poi passo alle lumeggiature: ho usato un mix di GW Boltgun Metal e GW Mithril Silver, molto diluito con acqua come ho fatto prima per la fase di ombreggiatura, ma stavolta muovendo il pennello dallo scuro al chiaro, gradualmente ricostruendo il colore metallico nelle lumeggiature.

Image



Poi con il puro GW Mithril Silver con acqua, concentrandomi solo sui punti di luce.

Image



Prima di applicare le lumeggiature finali, ho rimesso un po' di colore all'armatura. Ho usato lavature di GW dark flesh nelle parti più scure ed un mix leggero di GW Electric Blue (una vernice vecchia – simile all'Ice Blue + una punta di viola e bianco) ed una punta di P3 Sanguine Highlight sulle parti lumeggiate.

Image



Quindi sono passato alle ultime lumeggiature, dei piccoli colpi di luce sono stati applicati usando nuovamente GW Mithril Silver, seguito da VMC Metal Medium. Il metallo è finito! :)

Image

Image

Image



Ed ecco la mini finita.

Image


Potete vedere altre foto del risultato finale nella sezione di pittura del forum: http://www.farabi.it/LegioPictorum/viewtopic.php?t=5242, o sul mio sito.

Ebbene, spero che quest'articolo sia stato utile o interessante per qualcuno di voi! Se avete domande, non esitate a chiederle in questo thread, e potremo discuterne insieme.
Image and the GoH store: Image
User avatar
automaton
Legionario Pictorum
Legionario Pictorum
 
Posts: 185
Joined: Thu Feb 22, 2007 1:49 am
Location: Sydney

Postby Ul'ryèn » Sat Dec 15, 2007 11:08 am

Well, I hope this article was useful or interesting to some of you!


:eek: :eek: :eek:
you may be sure!!!!
it's perfect!!! ^^ ^^ ^^
thank you very much Automaton!!!
i will use this tutorial for the mettalic of my next mini!!!!
great!!! ^^ ^^ ^^
Image
User avatar
Ul'ryèn
Moderatore Pictorum
Moderatore Pictorum
 
Posts: 7482
Joined: Mon Oct 22, 2007 10:03 am
Location: Milano

Postby spawnee » Sat Dec 15, 2007 11:26 am

very good article..., thank you very much :D :-)
User avatar
spawnee
Recluta Pictorum
Recluta Pictorum
 
Posts: 22
Joined: Fri Nov 09, 2007 7:53 pm

Postby Eigaar » Sat Dec 15, 2007 2:17 pm

Thank you for your tutorial... What example!!! Incredible :D
Image
User avatar
Eigaar
Vegliardo Pictorum
Vegliardo Pictorum
 
Posts: 1561
Joined: Mon Jan 09, 2006 9:23 pm
Location: Napoli

Postby Oddworld » Sat Dec 15, 2007 3:00 pm

tnx u master^_^!
but i don't undrstand....when u use that color on the first layer of boltgun Metal, do you use that as they are inks?




raga se ho scritto male traducetemelo plis:P
Image "...una palla di fuoco vale più di mille parole..."
Image
User avatar
Oddworld
Vegliardo Pictorum
Vegliardo Pictorum
 
Posts: 1288
Joined: Fri May 25, 2007 2:08 am

Postby automaton » Sun Dec 16, 2007 9:28 am

No problem guys, I am glad that you find it interesting! :-)

Oddworld - there are no inks involved...and the layers are always painted like a 'glaze'. Hopefully it will be easier to understand with a translation, haha ^^
Image and the GoH store: Image
User avatar
automaton
Legionario Pictorum
Legionario Pictorum
 
Posts: 185
Joined: Thu Feb 22, 2007 1:49 am
Location: Sydney

Postby franciuus » Sun Dec 16, 2007 10:50 am

this is metal!!!

thank you sebastian, you are the real master of all painting tecnique... and also a great teacher...

this is the top metal tutorial i've ever read!

and also great miniature my friend ;)
User avatar
franciuus
Amministratore Pictorum
Amministratore Pictorum
 
Posts: 7735
Joined: Wed Oct 19, 2005 4:48 pm
Location: Perugia

Postby rapaz » Sun Dec 16, 2007 11:46 am

chi è che me lo traduce??? :cry:

cmq anche solo dalle foto è davvero molto ultile!!!


great automaton!!!!!
!!!ACCETTO COMMISSIONI!!!
Image Image Image Image ImageImage
RAPAZ'S LESSONS: http://rapazzowar.blogspot.com/2010/11/ ... ssons.html
User avatar
rapaz
Moderatore Pictorum
Moderatore Pictorum
 
Posts: 11990
Joined: Mon Jan 02, 2006 11:59 pm
Location: varese

Postby III-I-III » Sun Dec 16, 2007 1:00 pm

By far the best tutorial I've ever read on the web!
Useful, interesting, easy to understand and with good pics. Thank you so much for your time spent on writing it!
User avatar
III-I-III
Legionario Pictorum
Legionario Pictorum
 
Posts: 135
Joined: Tue Nov 07, 2006 12:49 pm
Location: Feltre

Postby shoggy » Sun Dec 16, 2007 4:55 pm

franciuus wrote:this is metal!!!

thank you sebastian, you are the real master of all painting tecnique... and also a great teacher...

this is the top metal tutorial i've ever read!

and also great miniature my friend ;)


Quote ;)
Image Image Image Image Image
User avatar
shoggy
Vegliardo Pictorum
Vegliardo Pictorum
 
Posts: 3097
Joined: Mon Jul 30, 2007 11:44 am
Location: Verona

Postby EmptyV » Sun Dec 16, 2007 5:44 pm

thanx a lot for tutorial, i never try a metal mini, but this could be the kick to do it soon! :D
User avatar
EmptyV
Moderatore Pictorum
Moderatore Pictorum
 
Posts: 2729
Joined: Tue Nov 22, 2005 1:22 am
Location: Bressanone

Postby Tomazsus » Sun Dec 16, 2007 6:15 pm

automaton wrote:It would be fantastic is someone could translate for me - are you around Tomazsus? ^^ If you do translate, then either send me the text so that I can replace the English in the original post, or get one of the mods to edit this message and replace English with Italian.


Hi Sebastian,
I'll work on it this coming week, I promise.
I think I can just post the translation AND leave the original text as well. But it's up to you to decide.
I'm going to ask one of the mods to help: myself! :D Indeed, I'm also one of the mods, hehehe ^^


Scusate, aggiungo anche la parte in italiano, per Rapaz che l'ha chiesto espressamente, ma anche per gli altri:
questa settimana lo traduco tutto, tranquilli, abbiate un po' di pazienza, sono oberato di lavoro e lo farò a spezzoni il prima possibile.
ImageImageImageImage
User avatar
Tomazsus
Moderatore Pictorum
Moderatore Pictorum
 
Posts: 6412
Joined: Tue Nov 22, 2005 9:52 am
Location: Trieste

Postby Kraan » Sun Dec 16, 2007 9:22 pm

Fucking awesome!!!!
ImageImageImageImageImage
Image
Image
User avatar
Kraan
Vegliardo Pictorum
Vegliardo Pictorum
 
Posts: 3299
Joined: Thu May 31, 2007 9:40 pm
Location: Melzo Milano

Postby rapaz » Mon Dec 17, 2007 12:47 am

Tomazsus wrote:
automaton wrote:It would be fantastic is someone could translate for me - are you around Tomazsus? ^^ If you do translate, then either send me the text so that I can replace the English in the original post, or get one of the mods to edit this message and replace English with Italian.


Hi Sebastian,
I'll work on it this coming week, I promise.
I think I can just post the translation AND leave the original text as well. But it's up to you to decide.
I'm going to ask one of the mods to help: myself! :D Indeed, I'm also one of the mods, hehehe ^^


Scusate, aggiungo anche la parte in italiano, per Rapaz che l'ha chiesto espressamente, ma anche per gli altri:


questa settimana lo traduco tutto, tranquilli, abbiate un po' di pazienza, sono oberato di lavoro e lo farò a spezzoni il prima possibile.



sei un amore... :D

grazie tom... ;)
!!!ACCETTO COMMISSIONI!!!
Image Image Image Image ImageImage
RAPAZ'S LESSONS: http://rapazzowar.blogspot.com/2010/11/ ... ssons.html
User avatar
rapaz
Moderatore Pictorum
Moderatore Pictorum
 
Posts: 11990
Joined: Mon Jan 02, 2006 11:59 pm
Location: varese

Postby Lancio » Mon Dec 17, 2007 1:45 pm

Great piece automaton!! really really well writen...I've already printed it and now I'm studying the technique :D...

I've been really astonished by your clarity and kindness...move just (I think) by passion...

Thanks a lot mate!

For the Italian guys... If you need help to translate the article I'll be around...not because I know a bit of english but just to give a hand..

I'd like to contibute.. :D :D

Ciauz
User avatar
Lancio
Vegliardo Pictorum
Vegliardo Pictorum
 
Posts: 1119
Joined: Mon Nov 19, 2007 4:25 pm
Location: MILANO

Next

Return to Tutorial Pittura

cron
  • View new posts
  • View unanswered posts
  • Who is online
  • In total there is 1 user online :: 0 registered, 0 hidden and 1 guest (based on users active over the past 5 minutes)
  • Most users ever online was 199 on Thu Oct 11, 2007 7:10 pm
  • Users browsing this forum: No registered users and 1 guest