MacroMiniPhoto for Dummies ;)

Tutorials su come dipingere

Moderators: DocItalicus, Ul'ryèn, Helo, DragonPaint, rapaz, EmptyV, franciuus, Koffing, rusto, Tomazsus, King Kender

Postby Amarantine » Fri Nov 27, 2009 10:41 am

Ne abbiamo già discusso e ripropongo il quesito Divaz.

Si dice in genere che per le Reflex esista una sorta di "filosofia". In tal senso si presterebbero solo ad appassionati che hanno voglia di trastullarsi con diverse ottiche costosissime e ingombrantissime.
Per cui per chi fa un uso un pò più evoluto del normale dovrebbe andar bene una "bridge" di alto livello.
Hai già spiegato che, tra spendere 400€ per una bridge e poco più per una reflex entry level non avresti dubbi, sceglieresti la seconda opzione(ammesso di trovare ad es. la nikon d3000 a un prezzo ragionevole..).
La domanda che mi pongo a questo punto è: l'ottica di una reflex entry level (in genre 18-55) è comunque superiore a quella di una bridge di alto livello? I sensori sono sensibilmente diversi e fino a che punto contano per le reflex?
Stando alle tue considerazioni le strade sarebbero 2: non devo fare foto superbe, mi prendo una compatta buona come quella del tutorial e sono a posto oppure voglio ottenere qualcosa di meglio e voglio essere libero di smanettare con le impostazioni manuali non solo per le minia ma per tutto quel che fotografo.
Tra l'altro le reflex più recenti dovrebbero avere tutte l'autofocus e impostazioni che non le dovrebbero rendere più inavvicinabili per i neofiti..
ImageImageImage
Image
Galleria:http://coolminiornot.com/artist/Amarantine
"iceberg" ? quale iceberg ? ...non vedo niente con tutto quel ghiaccio lì davanti..."
User avatar
Amarantine
Vegliardo Pictorum
Vegliardo Pictorum
 
Posts: 2705
Joined: Wed Dec 12, 2007 3:42 pm
Location: Piacenza

Postby divaz » Fri Nov 27, 2009 11:12 am

Un attimo... la mia opinione personale (e discutibilissima) era che tra i soldi spesi per una bridge di alto livello e una reflex entry level non c'è molta differenza mentre a livello qualitativo la diferrenza è decisamente più marcata. Lo stesso discorso, sempre secondo le esperienze che ho maturato negli anni, non vale tra le digitali compatte e le bridge dove a fronte di una spesa decisamente maggiore non hai un incremento prestazionale sensibilmente migliorato. Riporto il PM per completezza.

Guarda: è vero, ci sono delle vere e proprie filosofie.

Per quel che ho avuto modo di provare negli anni ti posso dire che ha senso anche il discorso che ti han fatto anche se non sono del tutto d'accordo. Mi spiego meglio.
Io penso che tra le digitali compatte ci siano degli ottimi modelli con i quali fare delle ottime foto (ad esempio quello del tutorial). Sarà banale e scontato ma quello che conta davvero è la mano dietro ad una macchina (tranne alcuni casi in cui il mezzo è un vero e proprio bidone). Passare alle reflex (oltre ad essere un impegno economico superiore) vuol dire virare in maniera marcata verso l'approfondimento della passione per la fotografia. Significa spendere più tempo per un hobby (o magari una professione).

Quello che non ho mai "digerito" sono le bridge. Sarò franco: secondo me non ne vale la pena. Spendi di più, hai un ingombro da relfex, perdi la maneggevolezza e la "spensieratezza" delle compatte ma non hai reali salti di qualità per giustificare queste perdite.

Poi ci sarebbe un'altra questione da tenere a mente. Premessa: da quando esistono le digitali (e anche prima) non mi sono mai accontento del risultato di uno scatto così com'era appena fatto (per quanto buono possa esser venuto). Ho sempre voluto metterci mano con il computer. Ed anche in questo caso ci sono varie scuole di pensiero e di filosofia (puristi e photoshoppari). Nello specifico caso delle miniature trovo indispensabile usare bene photoshop o simili per avvicinare il risultato a monitor a quello che il mio occhio vede nella realtà. E con macchine magari non professionali questi software aiutano a recuperare il gap.

OK... qual'è il senso di tutto questo sproloquio? Che tipo di fotografo sei? Perchè nel momento stesso in cui prendi una macchina fotografica in mano (che sia per un minuto in un anno o per lavoro) sei un fotografo. E dato che, ahimè, la macchina perfetta per tutti i gusti non esiste... ti serve davvero una reflex? E una bridge? Ti basta una compatta?

Personalmente, per quello che ho avuto modo di provare e sentire, credo non esista una bridge che possa stare dietro, in termini di qualità e prestazioni, a nessuna reflex. Magari, al primo LegioRaduno in cui ci si becca, ti porto un paio di cosine da provare in modo da farti provare e toccare con mano cosa intendo dire. Con queso non voglio assolutamente dire che usando le digitali compatte non si possano ottenere risultati di primo livello. Magari se trovo il tempo di fare il tutorial di photoshop lo imposto con una compatta invece che una reflex!


Secondo me la foto superba la puoi tranquillamente fare anche con una compatta o una bridge. Quello che è indispensabile è una buon occhio. Per quanto riguarda le ottiche delle reflex (a parte alcuni casi) le trovo tutte in media buone (con picchi d'eccellenza). Sarebbe anche questo un argomento abbastanza vasto e coperto già da svariate recensioni (cartacee ed online). Sui sensori poi potremmo farci notte!

Ogni reflex ha la funzione automatica (la macchina decide e setta tutto in automatico) e le microfunzioni (macro, paesaggi, ritratti, etc...) come sulle compatte: di solito poi non li usi o meglio, smetterai di usarli presto per espandere i tuoi orizzonti. Ad ogni modo il software non è neanche male e di solito fa un lavoro egregio nel valutare le situazioni. Per quanto riguarda l'autofocus stesso discorso: praticamente tutti gli obiettivi hanno la messa a fuoco automatica. ;)

Attenzione: con quanto scritto non voglio assolutamente indire una crociata pro-reflex o una caccia alle streghe su altre tipologie. Sono solo mie considerazioni personali sul mio quotidiano. Purtroppo quando una cosa mi piace e mi interessa tendo a dilungarmi :tin:

Ok ok... fine dello sproloquio ;)

Ciao

DivaZ
Image Image

Image Image Image
User avatar
divaz
Vegliardo Pictorum
Vegliardo Pictorum
 
Posts: 1167
Joined: Sat Dec 31, 2005 3:45 pm
Location: Cinisello Beach, Milanoland

Postby ilredeigoblin » Fri Nov 27, 2009 10:11 pm

ciao i miei 2c sulla scelta della macchina fotografica.
nemmeno a me piaccione le bridge (e mi sembra che stiano un po' scomparendo dal mercato) perchè si hanno le stesse funzioni delle reflex ma il fatto di non poter cambiare l'ottica è un forte limite soprattutto considerando che questa di solito è uno zoom ampio la cui qualità non può per forza essere eccelsa.
le reflex sono ovviamente la scelta migliore, ma effettivamente come dice divaz avrebbe bisogno di uno studio approfondito per potrle sfruttare al meglio (poi dipende parecchio dalla macchina e parecchio anche dalle ottiche). come sempre + soldi spesi spesso è sinonimo di maggiore qualità e l'alta qualità in fotografia costa cara.
Per me la scelta migliore per chi è alle prime armi è rappresentata dalle compatte sempre pensando quanto uno ci vuole investire, non solo in termini di soldi ma anche di tempo. se poi qualcuno pensa di volere qualcosa di serio può puntare alle compatte di alto livello. costano attorno ai 500 euro, ma offrono le stesso possibilità di controllo manuale delle reflex entry level, hanno buone ottiche e sono decisamente più comode da portare in giro.. e quindi uno può tenersela sempre in tasca e fotografare in qualsiasi situazione e quindi imparare più in fretta. ah fanno anche ottime foto ovviamente.
inoltre non è sempre necessario avere l'ultimo modello anzi. Un esempio la canon ha appena messo in vendita la Powershot G11, ora il modello precedente la G10 è un'ottima macchina di questo tipo e si trova a decisamente meno soldi. La differenza il modello nuovo e modello precedente ora non è più cosi marcata come cinque anni fa, quindi puntare sul "vecchio" potrebbe essere un buon investimento.
ultima cosa, non fidatevi del noto sito di aste e-b** ho visto dei prezzi veramente non convenienti.

finito OT, ottimo tutorial divaz, però potresti mettere una foto del tuo set fotografico, sempre che non sia TOP-SECRET. e mi sono piaciute anche le tue foto di paesaggio.
ciao
ilredeigoblin
Recluta Pictorum
Recluta Pictorum
 
Posts: 17
Joined: Mon Dec 08, 2008 10:03 pm
Location: berlin

Postby divaz » Sat Nov 28, 2009 12:01 am

@ ilredeigoblin: grazie! Per il set, visto che non avevo voglia di allestire niente di "serio" per mantenere coerenza con un tutorial alla portata di tutti, ho usato quello che adopero quando voglio fare foto senza troppi sbattimenti. Quattro fogli bianchi ed un cartoncino nero. A volte mi capita di mettere della stagnola sui fogli laterali per riflettere un po' più di luce. Insomma... lo trovo pratico e i risultati di solito sono discreti.
Scusa la foto ma l'ho fatta con il cellulare ;)
Image

Ciao

DivaZ
Image Image

Image Image Image
User avatar
divaz
Vegliardo Pictorum
Vegliardo Pictorum
 
Posts: 1167
Joined: Sat Dec 31, 2005 3:45 pm
Location: Cinisello Beach, Milanoland

Postby DragonPaint » Sat Nov 28, 2009 2:17 pm

Ho messo (giustamente) il tutorial come "Importante" cosi' non si perdera' nei meandri della sezone.. grazie Divaz per il lavoro visto che e' uno degli argomenti che interessano di piu'.

Per quanto riguarda le macchine ormai si trovano delle reflex a prezzi equivalenti alle bridge.. chi ha la passione per la fotografia deve giustamente rivolgersi alle reflex ma se l'utilizzo e' al 90% quello delle foto alle miniature (come in molti casi qui) allora difficilmente si sfruttera' l'opzione di cambiare l'obbiettivo (anche perche' un buon obbiettivo macro rischia di costare come la macchina stessa...)
User avatar
DragonPaint
Moderatore Pictorum
Moderatore Pictorum
 
Posts: 2742
Joined: Thu Nov 10, 2005 12:44 am
Location: Alba

Postby Amarantine » Sat Nov 28, 2009 5:00 pm

Volendo puntare su una buona compatta adatta a fotografare le mini cosa proponete ?

@ Divaz, quante e quali luci hai usato per questa postazione ?
ImageImageImage
Image
Galleria:http://coolminiornot.com/artist/Amarantine
"iceberg" ? quale iceberg ? ...non vedo niente con tutto quel ghiaccio lì davanti..."
User avatar
Amarantine
Vegliardo Pictorum
Vegliardo Pictorum
 
Posts: 2705
Joined: Wed Dec 12, 2007 3:42 pm
Location: Piacenza

Postby ilredeigoblin » Thu Dec 03, 2009 12:06 am

ciao non so il 3d è il posto giusto per parlare di macchine fotografiche e nello specifico di modelli e prezzi. forse se vuoi meglio sentirci in pm. cmq il consiglio è per prima cosa fissarsi un budget e se vuoi studiare un il mercato:
http://www.dpreview.com/
ciao
seba

PS penso che divaz abbia usato una luce sola, con i fogli di carta bianca ai lati dovresti avere abbastanza luce riflessa. però aspettiamo il magister
ilredeigoblin
Recluta Pictorum
Recluta Pictorum
 
Posts: 17
Joined: Mon Dec 08, 2008 10:03 pm
Location: berlin

Postby Gary » Sat Dec 05, 2009 4:41 pm

come fotografo mi sento di dare un consiglio. La macro è utile, ma anche nelle migliore compatte crea rumore sulla foto e tende a contrastare in modo spropositato quelle parti di colore che non sono perfettamente amalgamate. Se si dispone di una macchinetta buona ( una exilim per esempio ) , sconsiglio la macro, ma usare la messa a fuoco normale tenendo a media distanza la macchina, il risultato è molto più pulito. Putroppo la macro necessita di obbiettivi appositi, la funzione su macchina non è altro che un potenziamento del contrasto che puntineggia la foto. per qualsiasi consiglio sulla fotografia o info sono disponibile, visto che è un argomento difficile da affrontare su oggetti piccole come le miniature che richiedono un lavoro particolare
Gary
Eroe Pictorum
Eroe Pictorum
 
Posts: 416
Joined: Mon Jul 27, 2009 7:43 pm

Postby elenciu » Mon Mar 12, 2012 8:04 pm

ciao!
in diversi forum questa discussione l'ho aperta io, mi fa piacere trovarla già avviata :D

però mi permetto di aggiungere due cose.

1) il diffusore
se non avete una reflex (come nell'esempio in prima pagina) ma senza flash le foto vengono molto buie potete usare un filo di flash con un diffusore di luce autocostruito...
che cos è? un semplice foglio di carta bianca davanti alla lampada.
Aggiunge luce alla scena senza fare il "lampo".

2) tempi di scatto
se possibile settarli manualmente, visto che sono stati nominati autoscatto e cavalletto perchè non raccogliere più luce con tempi di esposizione prolungati? questo permette di tenere il diaframma chiuso e iso bassi.

una macchinetta che consiglio a chi deve ancora comprarla è la canon s90 perchè ha un sensore più grande dello standard, a tutto vantaggio del rumore (i puntini nelle foto)
elenciu
Recluta Pictorum
Recluta Pictorum
 
Posts: 15
Joined: Sat Mar 10, 2012 1:47 pm

Previous

Return to Tutorial Pittura

cron
  • View new posts
  • View unanswered posts
  • Who is online
  • In total there is 1 user online :: 0 registered, 0 hidden and 1 guest (based on users active over the past 5 minutes)
  • Most users ever online was 199 on Thu Oct 11, 2007 7:10 pm
  • Users browsing this forum: No registered users and 1 guest